Anche quest’anno si è giocata e si è conclusa con la giornata di ieri a Bologna la Nao-Challenge, terza edizione della competizione che ha visto in finale 24 squadre, cinque delle quali provenienti dal Liceo Fermi di Padova.

Sempre più difficile competere con gruppi di ragazzi provenienti da scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia, Licei, Licei Scienze Applicate e Itis.

Ormai nessuno è inesperto e la fantasia e la creatività giocano un ruolo importante nel giudizio degli arbitri che hanno veramente un compito arduo.

Ventidue professionisti, competenti ed attenti che non si lasciano sfuggire nulla.

La giornata che ha avuto inizio alla 7.15 con la partenza in pullman da via Configliachi si è snodata nell’arco di dodici ore dove, tensione, attesa, speranze deluse e gioie improvvise si sono susseguite lasciando tutti privi di energie ma felici di aver di nuovo avuto grandi soddisfazioni….

….un enorme BRAVI!!! ai Nao-We-Enjoy che si sono aggiudicati una stampante 3D ma un bravissimo a tutti i ragazzi del Liceo che hanno voluto mettersi alla prova e hanno lavorato con passione e impegno.

Non dimentichiamo i coach che hanno regalato ore, passione e dedizione ai loro studenti e quindi un applauso anche ai prof. Dalfreddo, Gobbo, Menegazzo, Moretti, Sgargetta e Zampieri.

Precedente ORMAI CI SIAMO! Successivo Nao Alberto-Alvise e l'Università