PROGETTO COGITO

Progetto COGITO che ha valenza di attività di ASL

Il Progetto ha tra gli OBIETTIVI lo sviluppo del pensiero progettuale inteso come proficua interazione di: pensiero logico,capacità di problem posing e problem solving.

Consente l’aiuto nell’apprendimento di tutte le discipline, promuovendo trasversalmente la capacità di pensiero e di risoluzione di problemi, come anche di rinforzo e motivazione, dando lo stimolo alla creatività grazie all’offerta di nuove forme di espressione.

Tra gli OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI troviamo

Acquisire competenze nell’ambito del coding e della robotica.

Attivare le risorse degli studenti nell’ambito della creatività e dell’innovazione.

Sperimentare il lavoro di gruppo collaborativo.

Orientare verso l’autoimprenditorialità e le start-up innovative

FINALITÀ: la promozione di un messaggio etico dell’uso della tecnologia. Sviluppare competenze digitali per: robotica educativa, making e stampa 3D attraverso l’insegnamento del “pensiero computazionale”.

IL PROGETTO SI ARTICOLA NELLE SEGUENTI FASI:

PRIMA FASE: introduzione ai linguaggi e alla stampa 3D, introduzione alla programmazione Python di schede Arduino, Raspberry e simili utilizzate per il controllo e la presa dati.
Le lezioni di Python e Arduino saranno affidate a esperti docenti esterni alla scuola.

SECONDA FASE: ricerca/indagine sul mondo degli anziani e sul cosiddetto invecchiamento attivo e a seguire realizzazione di programmi e dispositivi originali per la partecipazione alle varie gare (Nao-Challenge, RomeCup, RobocupJr, Maker-Faire…)

TERZA FASE: sperimentazione delle procedure realizzate in ambiti diversificati (fiere, eventi, Ospedali, case di riposo, asili,…)

QUARTA FASE: ideazione di una impresa che commercializzi i prodotti realizzati

Durante tutto il percorso gli studenti saranno sostenuti oltre che dai docenti referenti anche da Scuola di Robotica di Genova che ha previsto sette webinair dedicati e dalle Aziende partner che consentiranno di capire come effettivamente si agisce nel mondo del lavoro dando spessore all’attività svolta a scuola, in perfetta armonia con quanto stabilisce la Legge dell’ASL.

I docenti referenti:

Stefano Dalfreddo, Carla Gobbo, Laura Menegazzo, Alvise Moretti e Giuseppe Zampieri

Precedente NUOVI ORIZZONTI Successivo